giovedì 7 febbraio 2013

ONE BILLION RISING A TERNI

Una donna su tre nel mondo sarà picchiata o violentata nel corso della sua vita.

Il 14 febbraio 2013 un miliardo di persone, donne e uomini, di 189 paesi del mondo ballerà insieme per protestare contro lo scandalo della violenza sulle donne, celebrando la volontà di mettervi fine. Si ballerà uniti “in un’energia comune, in un atto pericoloso, gioioso, sessuale e trasgressivo che infrange le regole. Si ballerà in ogni luogo ed in ogni tempo, con ogni persona”. Così Eve Ensler, autrice de I monologhi della vagina, descrive la campagna globale da lei stessa ideata e lanciata, l’One Billion Rising, che si svolgerà il prossimo 14 febbraio, in occasione dei 15 anni del V-day, l’evento fondato da Ensler e nato per contrastare la violenza sulle donne.

Settanta città italiane hanno già aderito a One Billion Rising e il 14 febbraio si muoveranno a passi di danza e flash mob. Il comitato V-Day Modena consiglia ai risers (i partecipanti ballerini) di vestirsi di rosso e di nero, in segno di solidarietà, unione e sostegno a questa nobile causa.

L'Associazione Terni Donne propone alla cittadinanza di prender parte
a questa iniziativa mondiale e a da a tutt* appuntamento

GIOVEDì 14 FEBBRAIO 2013
ALLE ORE 16:30 A PIAZZA TACITO

Lunedì 11 febbraio dalle 21:30 in poi e martedì 12 febbraio dalle 13:30 alle 15:00 ci vediamo tutt* al Centro Movèo - movimento per il benessere (via del sersimone 8/h - 0744 062202) per provare la coreografia, ma se non potete venire non vi scoraggiate, tutt* possono partecipare anche senza provare... per chi si volesse esercitare da solo.... http://www.youtube.com/watch?v=Fwv16dtUvYM

non potevamo mancare proprio noi!
mica vorrete scartare i cioccolatini a San Valentino!




«Un miliardo di donne violate è un’atrocità un miliardo di donne che ballano è una rivoluzione. Ballare significa libertà del corpo, della mente e dell’anima. È un atto celebrativo di ribellione, in antitesi con le forme oppressive delle costrizioni patriarcali”.
Eve Ensler

Nessun commento:

Posta un commento