lunedì 18 maggio 2015

Incontro a Terni sui diritti sessuali e riproduttivi delle Donne con i candidati e le candidate alla Regione Umbria




Vi invitiamo ad incontrare, alla Casa delle Donne, in via L. Aminale 20/22, mercoledì 20 maggio alle ore 18:00 i candidati e le candidate al Consiglio della Regione Umbria per parlare di "DIRITTI SESSUALI E RIPRODUTTIVI DELLE DONNE". Presenteremo un documento, firmato da molte associazioni del nostro territorio, che sintetizza delle richieste di impegno alle ed ai candidati su 6 punti:

1) Informazione ed educazione alla conoscenza di sè e del proprio corpo adeguata all'età, fin dalla scuola dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di Primo Grado, per ragazzi e ragazze, per combattere gli abusi, il bullismo e la discriminazione di genere.
2) Consultori aperti 6 gg su 7 in ogni Distretto Sanitario Umbro, oltre ad un Poliambulatorio di riferimento per le ecografie e per piccoli interventi, con personale e strumentazione adeguata. In modo che questi diventino anche luoghi di formazione per i futuri ginecologi/ostetriche e in modo che sia garantito un vero ricambio generazionale anche sostituendo i numerosi pensionamenti. Diffusione dell’informazione a 40 anni dalla legge su Consultori con nuovi media su tali Servizi.
3) Contraccezione davvero gratuita e davvero raggiungibile da tutte/i e con tutti i metodi disponibili: dal profilattico femminile/maschile, agli IUD/IUS (Spirali al rame o agli ormoni), agli impianti sottocute anche per la contraccezione d'emergenza (vedi esperienza della Puglia).
4) Esami prenatali in gravidanza, previsti dalle Linee guida del Ministero, gratuiti, ovvero adeguare i LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) regionali come in altre Regioni.
5) Rimborso del parto a domicilio o in Casa Maternità per chi vuole scegliere questa modalità del Parto (come già avviene in Emilia Romagna, Marche, Lazio, Piemonte). Anche se non sarà scelto da grandi numeri di donne, non tutte aspirano a epidurale e parto operativo.
6) RU486, aborto medico in tutti gli Ospedali Umbri per non essere costrette ad emigrare o alla clandestinità ed approvazione del protocollo tecnico che aspetta da 4 anni di essere votato al Consiglio regionale. Non vorremmo che sia sulla nostra pelle la mediazione politica, grazie!  

Chiederemo ai candidati ed alle candidate un impegno su questi sei punti, ma avremo anche la possibilità di interagire con loro su altre tematiche, bisogni e desideri, come ad esempio la continuità dei servizi antiviolenza (centri antiviolenza, sportelli, casa delle donne ecc...) o l'approvazione di una legge sulla parità di genere.

All'Incontro sarà presente Marina Toschi (AGITE - Associazione Ginecologi Territoriali)

Non mancate.
Associazione Terni Donne

Nessun commento:

Posta un commento