martedì 17 gennaio 2017

Presentazione del libro IN FUGA di Leonardo Radicchi


Sabato 21 Gennaio - h 17:00

Casa delle Donne di Terni
Via L. Aminale 20/22 - Terni



L'Associazione Terni Donne 
in collaborazione con il gruppo di Terni di Emergency 
presenta il libro 



IN FUGA di Leonardo Radicchi

Rupe Mutevole Editore





Presenta Paola Gigante, Presidente Ass. Terni Donne
Legge Irene Loesch, Ass. Terni Donne
Interviene Francesco Manna, Emergency Terni

Sarà presente l'autore

Negli ultimi anni sono stato in giro. Ho attraversato molti paesi, in alcuni mi sono fermato e in una manciata di questi vi ho trascorso abbastanza tempo da cominciare a sentirmi parte del paesaggio. Afghanistan, Italia, Stati Uniti, Sierra Leone, Sudan questi i luoghi dove ho incontrato le storie di cui si compone questo libro. Storie che esistevano già, nelle quali mi sono imbattuto per caso. Storie di persone che fuggono dagli elementi più disparati, nei modi più diversi, da luoghi opposti. Persone per cui la fuga rappresenta l’unica possibilità.
In alcuni casi sono stato testimone degli eventi, in altri sono stati proprio i protagonisti a narrarmi le vicende così come sono accadute, in altri ancora ho dovuto ricostruirle attraverso le voci di quartiere, le parole di testimoni più o meno affidabili, gli articoli di giornale. Nessuna di esse ha la pretesa di ricostruire l’esatta successione degli eventi, ma in ognuna di esse si troverà, se non proprio la verità, almeno quella particolare esattezza che solo la finzione di un racconto può dare.


SINOSSI:
Gianni scappa dalle aspettative degli altri, Atiqullah dalla guerra. Anche Attilio scappava dalla guerra ma è successo tanto tempo fa. Flyn voleva sottrarsi dal bullo di turno ma ha finito per scappare da ben altro. E poi ci sono Emilio, Akela e Alimami. Infine Tareyak dove per fuggire ci si deve sporcare ancora di più con quel che si vorrebbe lasciare. Otto fughe, otto storie. Continenti diversi, paure e speranze che sembrano opposte, ma la stessa sensazione di fondo: essere in trappola. In un tempo di migrazioni, fughe di cervelli, guerre ed epidemie la fuga diventa l'unica ragione di vita, un mezzo che diviene obiettivo. Spesso coloro che riescono a fuggire non sono più gli stessi. Si può veramente fuggire?

Nessun commento:

Posta un commento